Conosciamo la casa del Greenock Morton

Storia

E’ la casa del Greenock Morton dal 1879.

Nel 1902 ospitò la partita della British Championship tra Scozia-Galles, nella sua storia fu anche usato per altri eventi come gare di ciclismo, competizioni d’atletica e congressi pubblici.

Il record di presenze si registrò nel 1922 quando arrivò il Celtic ed accorsero ben 23.500 spettatori. Questa partita però finì con una rissa tra i tifosi che causò danni al Cappielow ed alla zona circostante.

Nel 1958 in occasione della partita contro il Third Lanark furono inaugurati i fari per le partite in notturna.

Attualmente il Cappielow ha una capacità di 11.589 con 5.741 posti a sedere. La Wee Dublin End che si trova dietro la porta è una stand up che fu rimodernata nel 1978 con la promozione del Morton in Premier. E’ conosciuta anche come Wee Dublin perché un tempo dietro la stand vivevano gli irlandesi.

La tribuna centrale venne rifatta totalmente negli anni ’90 dove al posto delle panche in legno, furono installate dei sedili in plastica.

La Cowshed un tempo era una stand per i tifosi sia di casa che ospiti, oggi invece è usata solamente da quelli di casa. Mentre dalla parta opposta abbiamo la Sinclair Street.

Il 12 Dicembre 2008 il Morton ha comprato una stand dai rivali di sempre del St.Mirren, quando hanno lasciato Love Street. Insieme alla stand furono anche acquistati due lampioni