Conosciamo questo piccolo club che milita nella Lowlanda League

Storia

Fondato nel 1905, ma fallì nel 1948. Venne rifondato nel 1976 che inizia a giocare nella South of Scotland League.

Nel 2001 il Dalbeattie Star giocò nell’East of Scotland League per otto stagioni, finendo al secondo posto nel 2008-09, prima di ritornare nella South of Scotland League.

Nella stagione 2008-09 arrivarono al Terzo turno di Scottish Cup, prima di esser eliminati ai tempi supplementari dal Forres Mechanics 2-4, dopo un rocambolesco 2-2 al Mossett Park.

Al ritorno in South of Scotland League, finì al secondo posto dietro al Threave Rovers, Fu un testa a testa fino alla penultima giornata, quando lo Star perse in casa 2-0 contro il Rovers.

Nella stagione 2011-12 il Dalbeattie Star vinse la South of Scotland League per la prima volta dal 1988-89, chiuse la stagione imbattuta con 21 vittorie su 24 partite. Il titolò arrivò pareggiando 1-1 in casa del Threave Rovers. Ed oltre alla lega lo Stars vinse quattro coppe, la Challenge Cup, League Cup, Potts Cup e Haig Gordon Cup. La stagione 2011-12 è di sicuro la migliore nella loro lunga storia.

La stagione successiva 2012-13 la Star ha mantenuto il titolo ma ha dopo 41 partite ha perso la sua imbattibilità. Sono rimaste in bacheca la South of Scotland League e la League Cup ed è stata aggiunta la Tweedie Cup.

Nell’estate 2013 entra nella Lowland League. La stagione d’esordio 2013-14 li ha visti chiudere con un incredibile terzo posto. In queste stagioni si distingueva con ottimi posizionamenti in campionati, ma senza riuscire a vincere una coppa.

Nella stagione 2015-16 arrivò sulla panchina Darren Kerr, dopo le dimissioni di Paul McGinley. Riuscì a vincere per due stagioni la South of Scotland Challenge Cup (2016-17 e 2017-18). Ma a fine stagione 2018-19 Kerr lasciò la panchina, al suo posto arrivò Ritchie Maxwell, ex giocatore degli Star per ben nove stagioni