Conosciamo la storia dello Stenny

1884-1989

Lo Stenhousemuir venne fondato nel 1884, in seguito alla fuga di alcuni dirigenti dal Heather Rangers. Nel 1890 i Warriors si trasferirono all’Ochilview Park. Ad inizio ‘900 arrivarono i primi successi, vincendo due volte nel 1901 e 1902 la Scottish Qualifying Cup. Nel 1902-03 lo Stenhousemuir arrivò in semi-finale di Scottish Cup, persa 4-1 contro i Rangers. Nel 1921-22 lo Stenhousemuir finisce la sua prima stagione in Scottish Football League.

Nel 1925-26 al portiere dello Stenhousemuir Joe Shortt viene offerta una tangente di £50 per far perdere la partita contro il Broxburn United, ma lui rifiuta l’offerta e i Warriors vinceranno 6-2. Successivamente viene rintracciato un bookmaker di Falkirk.

Nel 1928 la stand di legno dell’Ochilview prende fuoco, venne costruita una nuova stand. Nella stagione 1936-37 viene registrata la vittoria più importante, un 9-2 al Dundee United. Nella stagione 1949-50 raggiunge i Quarti di Finale di Scottish Cup in casa contro East Fife, dove viene registrato il record di presenze 12.525. Il 7 Novembre 1951 vengono installati i lampioni nell’amichevole contro Hibernian. I riflettori furono pagati da Tommy Douglas un macellaio di Stenhousemuir.

Nell’estate 1964 i Rangers voleva che lo Stenhousemuir ed altri quattro club venissero rimossi dalla Scottish Football League. Quattro anni dopo Stenhousemuir, Albion Rovers, Berwick Rangers, Brechin City e Stranraer col supporto di diversi club tra cui Celtic, Hamilton e Airdrieonians riuscirono a rimanere nella Scottish Football League

Nella stagione 1972-73 i Warriors vincono 2-1 ad Ibrox Park al 2°Turno in Scottish League Cup. Ma furono i Rangers a passare il turno grazie al 5-0 in trasferta