Articolo di Snorri Sturlarson

Un old Firm da ricordare per i Rangers

5 MAGGIO  1973  ..RANGERS -CELTIC  3-2

Nella stagione dell’ottavo titolo  di fila del Celtic, viene ricordata anche la  finale  a Hampden Park  con 134.000 spettatori. Fu quella del 5 maggio 1973, che si giocò in un impianto nazionale clamorosamente stracolmo e che , negli anni a venire , non raggiunse mai più quella capienza. Non solo, da punto di vista tecnico fu uno dei derby più emozionanti di sempre, ma fu anche uno tra i pochi che non registrò scontri o violenze. Data la presenza  di alcuni elementi della famiglia reale in tribuna, infatti, un incredibile spiegamento di forze dell’Ordine  presidiò Glasgow con l’ordine di bloccare sul nascere  qualsiasi tentativo di scompiglio. In campo ci fu comunque da divertirsi, con Kenny Dalglish a inaugurare l’elenco dei marcatori e Derek Parlane, una delle personalità più importante dei Rangers degli anni ’70 , a replicare di testa. Poi nella ripresa, il rigore  di George Connolly pareggiò per il Celtic  il gol di Alfie Conn. E il gol  decisivo per i Gers lo realizzò infine Tom Forsyth, appoggiando in rete da un millimetro  un pallone vagante  nato da un doppio palo colpito di testa da Derek Johnstone. Ad alzAre la coppa per i Rangers pensò John Greig , che in tribuna ricevette la Scottish Cup direttamente dalle mani della principessa Alexsandra, nipote di re Giorgio V  e figlia di Mary di Teck, cugina di primo piano di Elisabetta II.