Seconda parte nella casa del Kilmarnock

Nuovi lavori

Per via delle nuove leggi, il Rugby Park portò la capienza a 17,528 durante gli anni ’80, con il club caduto in Second Division. Nel rapporto Taylor pubblicato il Gennaio 1990, raccomandava che tutti gli stadi britannici avessero solo posti a sedere. Nello stesso periodo, avvenne anche un cambio a livello dirigenziale. La nuova dirigenza propose di costruire un nuovo stadio fuori città, ma causa le troppe restrizioni il progetto non partì. Quindi si decise di rinnovare il Rugby Park. L’ultima gara prima della ricostruzione venne giocata il 7 Maggio 1994 con la vittoria 1-0 sui Rangers. Durante la stagione, avvene una riduzione di capienza con la costruzione di tre nuove stand; the Moffat Stand, the Chadwick Stand e the East Stand. A fine lavori il Rugby Park arrivò ad una capienza di 18.128. I lavori durarono 348 giorni, le nuove stand furono aperte il 20 Aprile contro i Rangers. Ma il 6 Agosto 1995, ci fu l’inaugurazione del nuovo Rugby Park con una partita amichevole contro il Blackburn Rovers, finì 5-0 per gli ospiti Alan Shearer che fece un hat-trick.

Diverse novità

Il 12 Maggio 1998 il Rugby Park ospitò ultima finale dell’Ayrshire Cup, dove in rimonta vinse 4-2 contro i cugini dell’Ayr United. Nell’estate 1999, fu installato il terreno riscaldato. In occassione della partita contro il KR Reykjavik della stagione 1999-00, si festeggiò i 100 anni del Rugby Park. I lavori di ampliamento continuarono, nel Giugno 2002 fu costruito sopra il campo di allenamento del Kilmarnock il Park Hotel. Dispone di 50 camere matrimoniali/doppie, un centro conferenze, un caffè, un bar e ristorante. Nel Novembre 2004 fu aperto un nuovo sports bar all’interno della West Stand, sponsorizzato dalla birra Foster.

Fine seconda parte